1 Dicembre, giornata mondiale contro l’AIDS.

Standard

Negli Anni ’80 dello scorso secolo, il Mondo venne travolto da una malattia, fino a quel momento praticamente sconosciuta, che in poco tempo divenne una vera e propria epidemia planetaria: l’AIDS.

All’epoca, la malattia aveva un tasso di mortalità quasi del 100%.

Come noto, le principali vie di trasmissione del virus sono attreverso il sangue e i liquidi seminali e vaginali, oltre che, ovviamente, da madre a feto.

Grazie alla ricerca medica, si sono fatti enormi passi in avanti su questo tema e ad oggi, grazie alle cure, circa 15 milioni di persone sieropositive riescono ancora a vivere.

Tuttavia l’epidemia non può certo dirsi conclusa, anzi!

Ad oggi si contano infatti circa 37 milioni di persone infettate e solo nel 2014 ci sono stati 1,2 milioni di morti e grossomodo 2 milioni di nuovi contaggi.

Per questo, oggi più che mai, è importante informare e sostenere la Ricerca.

Anche perchè vi è una generazione intera, quella che ha avuto la sua formazione sessuale nell’ultimo decennio, che quasi disconosce i rischi del contaggio per via sessuale dell’ HIV e sottovaluta l’importanza dell’uso del preservativo.

Informare, tenere alta la guardia, e stigmatizzare le bufale gigantesche che girano su questo tema delicato e serio e che possono solo portare danni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...