Calhanoglu, il semplice buon senso che batte la stupidità.

Standard

Ieri si è disputato l’incontro tra Bayer Leverkusen e Schalke 04, valevole per il quattordicesimo turno della Bundesliga (partita che, per la cronaca, si è conclusa con il punteggio di 1 a 1).

Durante una pausa del gioco, prima della battuta di un calcio d’angolo, sono state lanciate varie cose all’indirizzo del giovane e talentuoso trequartista turco/tedesco delle “Aspirine” di Leverkusen Hakan Calhanoglu.

Tra le varie cose, gli è stato scagliato contro anche un panino contenente della carne di maiale, un chiaro gesto di offesa e sprezzo nei confronti della fede musulmana del giocatore.

La reazione del giocatore è, nella sua semplicità, una lezione (GUARDA IL VIDEO).

Il Numero 10 del Bayer ha, infatti, raccoglie la pagnotta senza scomporsi minimamente e, prima di gettarla fuori dal terreno di gioco, ha baciato e “benedetto” il pane.

Una cosa che anche le nostre nonne e madri facevano nelle rare occasioni in cui si era costretti a tirar via un pezzo di pane.

Un semplice gesto dal sapore antico, per nulla pensato ma spontaneo e naturale, che però fa risaltare ancor di più la stupidità dell’atto razzista.

#SAVESANNIO

Standard

Oramai è passato più di un mese dall’alluvione che il 15 ottobre scorso ha devastato Benevento e il Sannio.

Nei giorni che immediatamente seguirono la calamità, partì sul web la Campagna #saverummo, che invitava a comprare i prodotti del pastificio Rummo gravemente danneggiato dall’acqua e dal fango.

In poco tempo la campagna incontrò un buon successo e si trasformò in poco tempo in una più ampia campagna: “#SaveSannio” che riguardava, in maniera più ampia, varie imprese e aziende sannite.

Tuttavia, il rischio è che, come sempre, una volta spentesi le luci dei primi momenti, la gente tenda a dimenticare ed abbandonare questa terra, proprio nel momento più difficile, cioè quello della ripartenza.

Per questo aderisco e dò il mio modesto contributo all’iniziativa Savesannio digital action che raccoglie donazioni , e che grazie all’intervento ed interesse di Informatici senza Forntiere e wikimedia garantisce massima trasparenza, e si propone quale obiettivo (Come si legge nel sito) :

di ripristinare le attrezzature elettroniche, i dati locali e in cloud, le identità online e l’operatività per i laboratori informatici delle associazioni (tra cui Futuro Down) e delle scuole e per le aziende di tutto il Sannio, aiutando prima di tutto a qualificare e quantificare i danni e poi a recuperare e ripartire il più velocemente possibile.

Inoltre accolgo anche l’invito a sostenere ed aiutare le imprese beneventane che hanno subito danni ingenti in quella sciagura.

Cliccando qui aprirete il Link che elenca una serie di Aziende Sannite con tutti i riferimenti per comprare i loro prodotti( preso dal sito Scatti di gusto)

#SAVESANNIO

SI PARTE!

Standard

Eccomi qua! Anche io mi inserisco tra le pieghe del web.

Creo questa pagina, sperando che riesca ad essere il più viva possibile.

Questo sito vuole essere uno “spazio libero” dove possa annotare le mie osservazioni, raccogliere idee varie, collocare video, intervistare qualche persona che ritenga interessante e chissà quant’altro ancora.

Per questo non avrà un filo univoco e preciso (d’altronde, cosa nella vita lo ha?) ma sarà un contenitore dove non mancheranno osservazioni politiche, di costume, folklore, attualità, sport, cucina e molto di più!

Continua a leggere